L'allevamento e il combattimento delle regine

Valle d'Aosta: bataille des reines

Come in tutta la Valle d'Aosta, anche ad Aymavilles sono molte le famiglie che vivono grazie all'allevamento del bestiame, bovine principalmente, o che tengono alcuni capi solo per passione verso questo lavoro. L'ambizione di ogni allevatore è avere una bovina particolarmente dotata da essere ammessa al combattimento delle regine, manifestazione di grande risonanza in Valle d'Aosta. Gli allevatori di Aymavilles hanno conquistato, con le loro bovine, numerose volte il titolo più prestigioso. 

Un'innata predisposizione al combattimento caratterizza le mucche protagoniste della competizione, la cui superiorità si evidenza nel periodo di permanenza negli alpeggi in quota. Qui infatti le regine si impongono seguendo l'istinto naturale che porta a scatenare la propria combattività per stabilire una gerarchia e quindi un diritto di precedenza nella scelta del pascolo migliore.

Le regine di un pascolo vengono poi opposte a quelle di un altro pascolo e oggi tutto ciò avviene durante una grande competizione a livello regionale. Condizioni indispensabili per l'ammissione alla finale sono la sanità delle mucche e il loro stato di gravidanza.

Le bovine vengono selezionate nel corso dell'estate attraverso una ventina di eliminatorie. Le mucche si affrontano a coppie, all'interno di categorie costituite in base al peso. Grattando con gli zoccoli il suolo, rotolandovisi dentro o affondandovi il muso le concorrenti marcano il proprio territorio, lo scontro inizia quando una delle due mette in discussione lo spazio dell'altra. Prima di affrontarsi le regine si studiano con diffidenza, misurando le rispettive forze. L'attacco non avviene mai di sorpresa ed è quasi sempre frontale ma i risultati sono inaspettati.

I premi per i vincitori sono dei grossi campanacci appesi a dei collari in cuoio riccamente lavorati ma la soddisfazione più grande per un allevatore è avere la regina, che a questo punto ha un valore commerciale vertiginoso, nella propria stalla.

Vedi anche

Aymavilles su Flickr