La cantoria: Les Chanteurs d'Aymavilles

Potete ascoltare la cantoria durante le Messe celebrate in occasione delle feste comandate, in particolare a Natale occasione in cui propone anche la tradizionale Pastorale.

L'obiettivo di Les Chanteurs d'Aymavilles è mantenere vivo nel paese ed in modo particolare tra i giovani il gusto per la musica inteso come momento di aggregazione sociale e spirituale.

La nascita della cantoria, alla quale risulta difficile associare una data precisa, coincide probabilmente con l'unificazione delle due parrocchie.

Il coro inizialmente era composto da sole voci maschili ma, a partire dal 1973, sotto la direzione del Prof. François Grivel, sostenuto dal Sig Guido Bordet e dal parroco Don Luigi Maquignaz, assunse la fisionomia di coro misto, con un numeroso gruppo di voci bianche e femminili.

Il coro si cimentò con profitto nell'esecuzione del canto polifonico sia nella musica sacra sia in quella profana, partecipando con successo ai concorsi annuali delle "Floralies Vocales". Il coro attualmente è composto da 35 elementi e prosegue nella tradizionale cura del repertorio gregoriano e degli autori classici e moderni di musica sacra e profana.

Giovanni Marco Bordet, con impegno, passione e tenacia, è Maestro e Direttore de "Les chanteurs de Aymavilles" nonché compositore contemporaneo soprattutto di musica sacra. Nella sua musica si uniscono gusto moderno e sonorità della musica barocca. Di rilievo la composizione della messa "Du Jubilé". Al suo attivo numerose armonizzazioni per coro a quattro voci miste e organo.

Soprattutto grazie all'impegno del Sig Bordet, il coro riesce a raggiungere interessanti risultati canori e per questo motivo spesso viene contattato per animare concerti e matrimoni. Il coro ha inoltre avuto il piacere e la fortuna, insieme ad altre cantorie valdostane, di cantare a Roma per il Papa Giovanni Paolo II.

Vedi anche

Aymavilles su Flickr